Tecnologia e Sistemi di Accordatura p.16



TECNOLOGIA E SISTEMI DI ACCORDATURA
Risorse hardware, software e online per la musica microtonale
(tesi di laurea di secondo livello in musica e nuove tecnologie -
INDICE)

MAQAM BAYATI (JI)

Ascolta
Maqam Bayati (JI)

Il titolo di questo brano si riferisce ad un scala della musica tradizionale araba qui elaborata in versione “
just intonation” da X.J.Scott.
Questa scala non equabile a 7 toni che si ripete ogni ottava ha le seguenti caratteristiche:

Rapporti intervallari calcolati rispetto alla tonica (1/1):
1/1, 12/11, 13/11, 4/3, 3/2, 8/5, 16/9

Rapporti tra gradi contigui della scala:
12:11, 13:12, 44:39, 9:8, 16:15, 10:9, 9:8

Le stesse informazioni espresse in cents:

Intervalli in cents dalla tonica (1/1):
0., 150.637, 289.21, 498.045, 701.955, 813.686, 996.09

Cents tra toni contigui della scala:
150.637, 138.573, 208.835, 203.91, 111.731, 182.404, 203.91

Il brano è stato assemblato in Logic Pro con LMSO, Reason ed il piano digitale Kawai MP4.

Per una INTRODUZIONE AL PROCEDIMENTO DI RIACCORDATURA CON LMSO si veda il capitolo “
Nemovar”.

maqamLogicArr2

Come si può intuire dalla pagina “arrange” di Logic Pro, il brano ha una struttura speculare: gli elementi costitutivi si addensano prima e si diradano poi. La traccia più in basso (in “mute” ) è il risultato delle tracce VibesArp e VibesArp2 registrate audio. L’altra versione della stessa pagina è la seguente (con le tracce VibesArp e VibesArp2 in “mute” e la traccia “vibes” attiva):

maqamLogicArrange

La traccia “vibes” è il risultato di 2 arpeggiatori che suonano 4 tracce. I 2 arpeggiatori hanno settaggi diversi:

maqamVibesArp

maqamVibesArp2

Entrambi inviano il risultato delle loro elaborazioni allo strumento midi “vibesMP4”:

maqamVibesMP4

che a sua volta invia i dati sul canale midi 3 di LMSO input.

maqamLMSOMP4

che elabora l’accordatura dei dati in ingresso e invia il risultato a 15 canali midi (escludendo il n.10) del piano digitale MP4 per consentire la possibilità di riaccordare fino a 15 note contemporaneamente.

Il terzo arpeggiatore utilizzato nel brano (TechArp3)

maqamTechArp3

invia il risultato della sua elaborazione allo strumento midi “tech lead 3”

maqamTechLead

che a sua volta invia i dati sul canale midi 2 di LMSO input.

maqamLMSOIAC2

che elabora l’accordatura dei dati in ingresso e invia il risultato al solo canale midi 2 di LMSO IAC 2, per 1 unica nota di polifonia.

Lo strumento midi “to LMSO IAC1” invia i dati sul canale midi 1 di LMSO input che elabora l’accordatura dei dati in ingresso e invia il risultato ai canali midi da 1 a 4 di LMSO IAC 1 per consentire la possibilità di riaccordare fino a 4 note contemporaneamente.

maqamLMSOIAC1

Ecco un riepilogo, nell’immagine qui sotto, dell’indirizzamento dei dati in arrivo ed in uscita da LMSO:

maqamLMSO3routing2

Reason è stato, nel frattempo, settato per ricevere i dati da LMSO IAC 1 e 2. LMSO IAC 1 riceve sui canali midi da 1 a 4 ai quali sono stati assegnati 4 istanze monofoniche del campionatore NN-XT con 4 timbri differenti per rendere meno statica l’esecuzione della parte assegnatagli.

maqamReasonIAC1

LMSO IAC 2 riceve solo sul canale midi 2 al quale è stata assegnata una istanza monofonica di SubTractor.

maqamReasonIAC2

Reason, inoltre, viene utilizzato, col suo sequencer interno, per eseguire la parti di percussioni del brano e per automatizzare il livello del volume del suono assegnato al canale 6 (Tech Lead 3).

maqamReasonSeq

Versione per internet - 2012

CARLO SERAFINI

Licenza Creative Commons
Questo opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0.